18

Dior sfila a Lecce. Pubblico globale stimato: 20 mln di spettatori digitali

Dior sfila a Lecce. Pubblico globale stimato: 20 mln di spettatori digitali

Dior cruise 2021 (ph. Teresa Cioca)

Lunga vita alle collezioni cruise. Specie, se attirano un pubblico globale pari a un terzo della popolazione italiana. Pietro Beccari, CEO di Dior, non ha dubbi sull’importanza delle pre-collezioni, come dimostrato dalla sfilata-evento a porte chiuse allestita ieri sera a Lecce. Circa 90 look femminili ideati da Maria Grazia Chiuri hanno sfilato davanti al Duomo barocco della città pugliese tra luminarie e balli tradizionali per 27 minuti. Il manager, riporta Vogue Business, ha assicurato che Dior continuerà a dare importanza alle cruise, in controtendenza rispetto a quelle griffe che puntano a snellire il numero di eventi in calendario e in assonanza con quanto dichiarato da Chanel. “Abbiamo centinaia di migliaia di fashioniste che aspettano l’arrivo dell’ultimo prodotto nei negozi. È il nostro business e non posso cambiarlo”, ha spiegato Beccari prima dello show. Le proposte cruise 2021 arriveranno infatti nei negozi a partire dal 29 ottobre, enfatizzate da vetrine tematiche.

Il CEO ipotizza un pubblico di oltre 20 milioni per il défilé a ritmo di pizzica che è stato trasmesso in streaming sul sito del brand e, contemporaneamente, attraverso Instagram, Facebook, Twitter, Bilibili, Tencent e i portali dei principali magazine internazionali. A ciò si sono aggiunte attività sviluppate attraverso TikTok, Weibo e WeChat in Cina. Numeri decisamente più alti, secondo Launchmetrics, rispetto al riscontro digitale dei défilé tradizionali. Già durante le recenti fashion week digitale di Parigi i contenuti video dedicati alle collezioni maschili e couture hanno raggiunto 23 e 17 milioni di visualizzazioni, rispettivamente.

“Il vero pubblico sono i 20 milioni di persone a casa. Il motivo per cui investiamo così tanto denaro e tempo negli show è l’audiance che ci segue da casa e non tanto i fortunati ospiti presenti”, ha spiegato Beccari che ha scelto di non cancellare la sfilata leccese inizialmente programmata per il 9 maggio. Ieri il parterre presente era ridotto al minimo, solo Bernard Arnault, presidente e CEO di Lvmh, colosso cui fa capo il brand, alcuni executive, amici esclusivi della griffe, tra cui Chiara Ferragni e gli artigiani che hanno reso possibile la collezione che Chiuri ha sviluppato omaggiando le sue origini pugliesi. Al termine del défilé c’è anche stata una breve esibizione del cantante Giuliano Sangiorgi, voce dei Negramaro.

Il mese di luglio è stato a dir poco frenetico per Dior che, ricorda Wwd, ha inaugurato un nuovo flagship store parigino in Rue Saint-Honoré, svelato un cortometraggio girato da Matteo Garrone per la collezione couture di Chiuri e uno per la collezione maschile A/I 2020-21 ispirata alle opere del pittore Amoako Boafo. La griffe ha inoltre lanciato l’atteso modello di sneakers Air Jordan 1 OG Dior. Questa settimana la maison si appresta ad allestire tre eventi in Cina: una serie di pop-up celebreranno il San Valentino cinese con la capsule collection Dioramour, ci sarà un cocktail per l’inaugurazione della mostra ‘Christian Dior: Designer of Dreams’ presso il Long Museum di Shanghai e, infine, una cena privata per svelare la collezione di alta gioielleria.

Finale della sfilata Dior cruise 2021 (ph. Antonio Maria Fantetti)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: