18

Una Cadillac elettrica, la svolta epocale per il brand di lusso americano

È stata l’auto più gettonata dalle star della musica come Elvis Presley o del cinema con le quali sfrecciavano nelle infinite boulevard. Oltre che il mezzo super blindato di tanti presidenti americani.

Continua la rivoluzione elettrica colpisce ancora. Ora tocca anche a GM adeguarsi alla propulsione a batteria. A cominciare proprio dal marchio premium, Cadillac che ha svelato la Lyriq un suv-coupè per ora una concept a cui è stato affidato il compito di ridefinire il lusso americano dei prossimi anni. Peccato che la produzione in serie dell’auto non prenderà il via prima del 2022, anche se è già previsto che l’assemblaggio in Cina, il mercato più grande al mondo per vetture elettriche scatterà all’inizio del 2021 prima che negli Usa.

La nuova piattaforma GM per vetture elettriche 

Al centro del progetto della nuova piattaforma per modelli EV sviluppata da GM mette al centro l’autonomia. Di qui l’offerta di batterie Ultrium da circa 100 kWh a basso contenuto di cobalto che equipaggerà nel 2021 anche l’Hummer sono, infatti, in grado di offrire oltre 480 km di autonomia. Per la nuova Cadillac Lyriq sono previste delle varianti a trazione posteriore o integrale destinata alle versioni più performanti, anche se la potenza di sistema non è stata ancora dichiarata dal costruttore americano. Lo sarà prima del debutto della versione di serie, anche se la concept è per l’80% fedele al modello definitivo.

Dimensioni e stile della concept per l’80% definitiva

Le dimensioni dovrebbero essere simili alla attuale modello Cadillac XT5 da 4,8 metri, ma il bilanciamento del peso equiparato tra gli assi e l’abbassamento del centro di gravità ottenuto con le batterie dovrebbero garantire una dinamica di guida ideale. Inoltre i Led sono un elemento stilistico che va oltre i fari stessi, visto che illumina il logo ridisegnato e la mascherina, le maniglie e la presa di ricarica, mentre dietro i fari si allungano sulla fiancata intersecandosi col montante. Il frontale porta al debutto, poi, la nuova griglia che integra dei faro Led del tipo dinamico che creano così delle vere e proprie coreografie.

Uno schermo all’interno da più di 33 pollici 

Altrettanto innovativi gli interni che presentano uno schermo curvo a Led da più di 33 pollici oltre ad offrire una qualità del colore e di risoluzione di livello. Inoltre, il conducente può utilizzare anche sull’head-up display a duplice livello di profondità. Per offrire, inoltre, il massimo confort a bordo durante la guida il nuovo suv di Cadillac ha sviluppato un sistema di cancellazione del rumore basato su un numero maggiore di microfoni e di accelerometri, mentre l’impianto audio è curato dalla AKG con 19 diffusori, il meglio di quanto offerto dalle vetture elettriche oggi sul mercato. Insomma di tutto e di più per un’auto che è destinata ad elevare di molto il livello offerta fino ad ora del brand.

Infine una curiosità sul tema delle elettriche by Usa 

Il costruttore russo Aviar Motors ha deciso di creare un mix fra stile, tradizione e tecnologia made in USA col prototipo R67 definito come la prima Electric Muscle Car. Dietro alla sigla si nasconde, però, la piattaforma della Tesla Model S sulla quale è stata applicata una carrozzeria in fibra di carbonio che riprende il design della Ford Mustang degli anni sessanta. La Aviar Motors ha dichiarato di voler utilizzare il powertrain della versione più potente della Model S, la Performance, grazie al quale la R67 può tocca i 100 kmh nell’accelerazione da fermo in appena 2,2 secondi oltre ai 250 kmh di velocità massima.null

Stile vintage all’interno e il sound dell’8 cilindri Ford

Inoltre soluzioni come i grandi cerchi da 20 pollici e l’alettone dietro sono emanazione della tecnologia più moderna, mentre la lunghezza totale che raggiunge i 4,97 metri è superiore ai 4,6 metri del modello Ford originale datato 1965. Gli interni, invece, sono decisamente più moderni visto che integrano la plancia della Model S con bocchette di areazione circolari in perfetto stile vintage. Fra le chicche previste anche un sistema audio esterno in grado di riprodurre fedelmente il tipico sound del motore Ford V8 naturalmente a benzina, anche se nel caso della R67 sarà sostituito da batterie Tesla.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: