Michael Bublé a Milano per presentare ‘Love’: “Dio, quanto mi è mancata la musica!”

Michael Bublé: “Non potrei mai lasciare la musica”

bublè“Due anni fa è stato diagnosticato un tumore a mio figlio. Io e mia moglie abbiamo rilasciato un comunicato in cui annunciavamo che avremmo dovuto lasciare il mondo dello spettacolo per un periodo per occuparci della famiglia. Quel tabloid ha preso quel comunicato di due anni fa e l’ha usato senza virgolettati contestualizzati, come succede sempre, per ottenere click e vendere. Di solito queste cose non mi infastidiscono, so di essere un personaggio noto e mi rendo conto che fa parte del gioco. Ma per me è stata una grande delusione. A volte quando raccontano storie su di te, cose non vere, ci ridi su. Vista la situazione penso però non ci fosse nulla di divertente. Penso che fosse solo di cattivo gusto, anche per un tabloid. Non potrei mai lasciare la musica, ci sarò per molto tempo”.

Michael Bublé a Milano per presentare ‘Love’: “Dio, quanto mi è mancata la musica!”
Il 16 novembre esce ❤ love, il nuovo album di Michael Bublé che – dopo due anni – torna sulle scene con un progetto interamente dedicato all’amore, in tutte le sue forme.
“Non mi aspettavo di tornare a cantare e mi andava bene così. – dichiara Michael Bublé – La mia visione del mondo è completamente cambiata in questi ultimi anni. Volevo stare solo con mia moglie e con i bambini. Quello era il mio scopo. Grazie alle tante preghiere e manifestazioni di affetto che abbiamo ricevuto, in quel periodo ho anche capito quanto amore ed umanità c’è nel mondo. Ma con la rinnovata consapevolezza delle priorità nella vita, ho iniziato a sentire anche la necessità di esprimere quelle emozioni e la lezione che ho imparato”.
“Ho molte storie da raccontare con questo disco – continua Bublé – che sia io il narratore o lo spettatore, il protagonista o il sognatore, il ragazzo dal cuore spezzato seduto al bar o quello che ha appena passato la notte più bella della sua vita. È tutto in queste canzoni. Ho ricevuto molti doni dalla vita, uno di questi è la responsabilità di mantenere queste canzoni in vita per le generazioni future. E mi assumo questa responsabilità molto seriamente. Ho voluto creare una serie di brevi storie cinematografiche per ogni canzone che ho scelto, in modo da farle vivere individualmente. Sono molto orgoglioso del risultato”.
Biondo: “Ego è il mio viaggio, ho scavato dentro di me”
Bublé ha co-prodotto il nuovo album e ha conferito una nuova lucentezza ai classici del repertorio americano. L’album si apre con la sognante When I fall in love. Include anche una tormentata versione di un altro standard di Rogers & Hart, My Funny Valentine. Tra gli altri brani, spicca l’allegra When You’re Smiling, lo swing di Such A Night e i brani scelti personalmente da Michael come Unforgettable, Help Me Make It Through The Night e I Only Have Eyes For You. Spiccano anche il singolo composto da Charlie Puth Love You Anymore e la commovente La Vie En Rose – in cui Bublé duetta con la cantante francese Cecile McLorin Salvant. Altro inedito contenuto nell’album è quello composto da Michael stesso, Forever Now, in cui dà prova ancora una volta delle sue innegabili qualità compositive, come già aveva fatto in passato con hit come Home, Haven’t Met You Yet e Everything. L’album si chiude con un brano che lascia senza respiro, Where or When.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: